60, vl. De Gasperi - San Benedetto D.T. - Contattaci

Video-caffe-soriano       sushi-express-home-alto

08 Ottobre

La fornitura idrica nella provincia di Ascoli Piceno

Nella Provincia di Ascoli Piceno la fornitura idrica è garantita da quattro acquedotti principali, che attingono acqua dall'Appennino e la distribuiscono a valle, coprendo attualmente il fabbisogno idrico dell'intera popolazione residente (370.000 abitanti circa).
Un recente decreto prevede che si giunga ad una classificazione di qualità dei corpi idrici sotterranei.
Secondo i criteri recentemente stabiliti lo stato chimico delle acque ad uso idropotabile presentano una qualità elevata e buona (Classe 1 e Classe 2).

La vicinanza della dorsale appenninica alla costa del piceno e il dislivello presente hanno fatto propendere per il trasferimento verso valle dell'acqua abbondante delle sorgenti di montagna. Grazie alla sua particolare composizione chimica ed alla purezza microbiologica, si è avuto un notevole contribuito al miglioraramento della qualità di vita della popolazione delle località servite.
La cosi chiamata "acqua di montagna" infatti:

• Non è influenzata da insediamenti industriali e abitativi ed è sostanzialmente priva di rilevanti interventi antropici e dagli inquinamenti che ne possono derivare. E' caratterizzata da un ambiente esclusivamente montano, di natura prevalentemente rocciosa.
• È di buona qualità, con un residuo fisso minore di 500 mg/l e durezza intorno a
12-13 °F.

 

L'acquedotto del Pescara
L'acqua arriva dalle sorgenti "Pescara" (890 metri s.l.m.) e "Capodacqua" (850 metri s.l.m.), ubicate nel comune di Arquata del Tronto, bacino del fiume Tronto, dentro il Parco Nazionale dei Monti Sibillini.
In base al Piano Regolatore Generale degli acquedotti la portata prelevabile è di 630 litri al secondo. Le principali linee che trasportano acqua ai serbatoi sono realizzate con condotte in acciaio rivestite esternamente di materiale bituminoso di tipo pesante e le derivazioni sono realizzate in polietilene. Si sviluppano per 350 km.

I Comuni serviti dall'acquedotto del Pescara sono:
1. Arquata del Tronto
2. Acquasanta Terme
3. Ascoli Piceno
4. Roccafluvione
5. Venarotta
6. Folignano
7. Castignano
8. Appignano del Tronto
9. Castel di Lama
10. Colli del Tronto
11. Offida
12. Castorano
13. Spinetoli
14. Monteprandone
15. Monsampolo del Tronto
16. Acquaviva Picena
17. Parte del Comune di Maltignano
18. Parte del Comune di S.Benedetto del Tronto
Per un totale complessivo di popolazione residente servita di 116.639 abitanti.

Acquedotto dei Monti Sibillini
L'acqua arriva dalla sorgente Foce (910 metri s.l.m.) nel territorio del comune di Montemonaco, bacino idrografico del fiume Aso. L'area ricade totalmente nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini, paesaggio tipico di alta montagna. La portata prelevabile è di
630 litri al secondo.

Presso l'abitato di Foce, dove passano le lunghe gallerie di captazione, si registra una significativa pressione antropica soltanto nel periodo estivo e non ha mai provocato inconvenienti dal punto di vista igienico sanitario.

Tali aree sono protette da interventi antropici, compresa la coltivazione dei
terreni.
Le principali linee acquedottistiche sono state realizzate negli stessi materiali di quelle del Pescara ed hanno una lunghezza di circa 157 Km.


I comuni serviti sono:
1. Montedinove
2. Montalto Marche
3. Carassai
4. Cossignano
5. Ripatransone
6. Massignano
7. Montefiore dell'Aso 3
8. S. Benedetto del Tronto
9. Grottammare
10. Cupramarittima
11. Montelparo
12. S.Vittoria in Matenano
13. Monte Rinaldo
14. Ortezzano
15. Servigliano
16. Monteleone di Fermo
17. Campofilone
18. Monsampietro Morico
19. Belmonte Piceno
20. Montottone
21. Monte Giberto
22. Monte Vidon Combatte
23. Grottazolina
24. Petritoli
25. Ponzano di Fermo
26. Monterubbiano
27. Moresco
28. Lapedona
29. Altidona
30. Rotella
31. Pedaso
32. Fermo
33. Porto S.Giorgio (acqua di sorgente + acqua di sub alveo)
La popolazione residente servita dall'acquedotto è di circa 135.000 abitanti.

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.